Gordon Murray T50s, la versione da pista

Si possono vendere tutte, e ripeto tutte, le proprie auto non ancora prodotte in sole 48 ore dalla presentazione? Si può e ce lo insegna Gordon Murray che ha piazzato tutti i suoi 100 esemplari di GMA T.50 al prezzo di 3 milioni di euro ciascuna. Alla faccia della crisi del settore automotive e di chi dubitava dell’ingegnere sudafricano ed ex direttore tecnico di Formula 1.

Le sorprese non finiscono qui perché il buon Murray è riuscito a mettere a punto la propria opera d’arte preparando solo 25 unità a uso esclusivo in pista. La ricetta è semplice: ancora più leggerezza, potenza e carico aerodinamico.
Si chiamerà GMA T.50s e il peso di partenza già ridotto della versione stradale di 986 kg sarà portato a soli 890 kg. In più il motore V12 aspirato di 3.9 litri da 663 CV, interamente curato anche a livello estetico da Murray, sarà portato a 730 CV con una cinquantina di componenti modificati: dalle teste dei cilindri agli alberi a camme. Lo scarico non sarà limitato da alcun regolamento di omologazione stradale e sarà completamente nuovo e aperto per dare una voce incredibilmente potente al V12 by Cosworth.

L’aerodinamica è un fattore curatissimo della T.50 e sulla T.50s ogni elemento sarà ancora più funzionale per andare forte in pista. Ce lo ricorda con le sue parole direttamente Gordon Murray: “Abbiamo fatto di tutto per spingere quest’auto oltre i livelli di tutto ciò che è stato fatto prima – è una celebrazione dell’ingegneria britannica e della vasta esperienza motoristica del nostro team”. Così è stato aggiunto un alettone largo 1.758 mm montato posteriormente, un nuovo splitter anteriore, un aerofoil sottoscocca e diffusori regolabili. Grazie alle nuove appendici aerodinamiche e alla ventola posteriore capace di generare più di 1.500 kg di carico aerodinamico (il 170% del peso dell’auto) la T.50s sarebbe capace di procedere sottosopra a soli 175 mph.

Trattandosi di un’auto pensata ad uso pista la T.50s si spoglia dai panni della potente GT utilizzabile tutti i giorni eliminando ogni comando superfluo dalla plancia. Via strumentazione, aria condizionata, infotainment, vani portaoggetti e tappetini. Nel mezzo rimane solo il sedile del conducente e il volante rettangolare entrambi in fibra di carbonio con palette dedicate. Proprio il cambio viene sostituito con una nuova unità a 6 marce Xtrac ispirato a quello delle F1 con una pulsantiera essenziale per gestire il controllo di trazione, della partenza e l’inserimento del limitatore per la corsia box oltre alla folle. Nella strumentazione “racing” si potranno visualizzare anche i dati dei tempi sul giro, la forza G oltre ai dati essenziali su motore e auto.

Youtube

 

La produzione delle 25 unità di GMA T.50s inizierà solo nel 2023 e il prezzo di listino sarà di almeno 3,5 milioni di euro tasse escluse. I fortunati clienti potranno beneficiare di un programma di allenamento e setting auto personalizzato che va dalle finiture e colori dedicati per ogni elemento dell’auto fino alla regolazione di ogni singolo componente: dalla pedaliera ai gradi dell’ala posteriore.

 

Share This Post On
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: